Ford RS 200 Grundel

Olivier Quesnel scovò la Ford RS200 di Kalle Grundel

Dopo aver fatto registrare un terzo posto assoluto con Kalle Grundel al rally di Svezia, risultato che resta il migliore nella storia del Mondiale Rally per quest’auto, la RS200 in questione doveva finire a correre nel rallycross. ma per sua fortuna resta in garage perché non è una Evo.

Dopo il terzo posto di Kalle Grundel al Rally di Svezia, che resta nella storia il miglior risultato di una RS200 nel Campionato del Mondo Rally, la Ford RS 200 con telaio numero 015 (targa originale B200 YOO) partecipa ancora nel 1986 al Rothmans Circuit of Ireland (ritiro) e all’Audi Sport Rally dove, nelle mani di Stig Blomqvist, vince.

Successivamente viene acquistata da un dilettante norvegese da cui Olivier Quesnel l’ha ricompra, come ci ha raccontato: “Avevo conosciuto questo pilota norvegese in una gara di rallycross, a cui partecipava con RS200 Evo del team Glomma Papp. Aveva comprato l’auto di Kalle Grundel al Rally di Svezia, ma non ci stava gareggiando perché era più vecchia”.

“Mi sono offerto di comprarla, ma all’inizio si è rifiutato e ho dovuto usare tutta la mia persuasione per farlo accettare. Sono andato a casa sua in Norvegia e ricordo che stava nevicando all’atterraggio: pensavo che l’aereo sbandasse… – prosegue Quesnel –. Il documento di acquisto è datato 15 settembre 1989, su carta intestata Glomma Papp, e conferma la transazione e il suo prezzo, dopodiché l’auto viene rimpatriata in Francia ed esposta al museo”.

“Abbiamo un documento redatto da Graham Robson, giornalista automobilistico che conosce molto bene il modello (era vicino a Stuart Graham che lo fece partecipare alla genesi del modello nel 1983), che specifica che il numero degli esemplari di RS200 sopravvissuti è 148 esemplari in versione omologata, e che elenca il telaio 015 come vettura di serie con guida a sinistra destinata alle competizioni”.