Giubbotto Giallo, storie di corse e di vita di Max Setta

Giubbotto Giallo, storie di corse e di vita

Giubbotto Giallo, storie di corse e di vita va immaginato come un quadro la cui tela è dipinta con i colori della realtà e della fantasia, dell’avventura e della scoperta, dello sport e della passione, dell’amicizia e della solidarietà.

Dopo averlo portato ad indossare per anni la pettorina gialla, la “passionaccia” per i rally e per le corse ha portato Massimiliano Setta a scrivere un libro. Un libro interessante – bello, ben scritto, ben impaginato, molto scorrevole – che ha subito trovato un editore ed è finito in distribuzione. Un libro sulle auto da corsa? No, non solo. Le auto centrano, ma non sono le uniche protagoniste.

C’è un’atmosfera magica nel mondo delle corse, un miscuglio di realtà e fantasia, avventura e scoperta, sport e passione. È un mondo in cui le macchine da corsa non sono solo mezzi di trasporto veloci, ma diventano i pennelli su una tela dipinta con i colori della vita stessa. E in mezzo a questo vortice di emozioni, c’è un libro che cattura l’essenza di tutto ciò: “Giubbotto Giallo”.

Immaginate questo libro come un quadro, dove ogni pagina è un colpo di pennello che aggiunge un nuovo strato di colore alla storia. Ma non è solo la cronaca delle corse; è molto di più. È un racconto che fonde la cronaca con il romanzo, rendendo tutto più musicale, più cordiale, più sportivo.

Il titolo stesso, “Giubbotto Giallo”, evoca immagini di avventure intraprese con audacia e passione. È la pettorina che per anni è stata il “vestito” della domenica dell’autore, un simbolo di tutto ciò che rende speciale il mondo delle corse.

Questo libro, edito da Masciulli Edizioni, è una raccolta autobiografica di racconti vissuti dietro le quinte dell’automobilismo. Con semplicità ed ironia, l’autore ci conduce in un viaggio attraverso le sue esperienze, offrendoci uno sguardo privilegiato sulle emozioni e gli aneddoti che animano il mondo delle corse.

Ma “Giubbotto Giallo” è più di una semplice raccolta di storie. È un tributo alla gioia e alla spensieratezza, all’amicizia e alla solidarietà che permeano il mondo delle corse. È un omaggio alla musica e alla storia che accompagnano ogni gara, rendendo ogni momento unico e indimenticabile.

La prefazione di Alfonso Cavallucci è come un’apertura di sipario, che ci invita a immergerci completamente in questo mondo affascinante. È un invito a lasciarci trasportare dalle emozioni e dalle avventure che ci attendono tra le pagine di “Giubbotto Giallo”.

Nel primo capitolo, intitolato “Ford Transit”, si legge del Rally dei Vestini, Campionato Italiano 2RM del 2000 e dei capricci di un furgone durante la mattina dell’allestimento della prova speciale. Al suo interno si intrecciano episodi e situazioni che consentono di raccontare un po’ di storie di corse e di vita. Nel secondo capitolo, “Renault 5 GT Turbo”, si parla sempre del Vestini, ma l’edizione del 1999, in Coppa Italia. Un controllo stop, la storia dello smarrimento di un equipaggio in PS. Suspense e tensione.

Le storie si susseguono. Il capitolo 3 è dedicato alla “Peugeot 206 WRC”. Si narra dell’Adriatico tricolore del 2002. La notte, la pioggia e la storia dell’uscita di strada di Renato Travaglia fanno da traccia per raccontarvi un po’ di cose sul mondo delle corse. In quello successivo, “Panda 750”, l’autore parla dello Slalom di Paganica 2002. Racconta un’avvincente cronaca della partecipazione a una gara di regolarità sperimentale.

E poi c’è “Monza”, il sessantesimo GP d’Italia 1989. Un viaggio di due giorni con un amico, dove racconto episodi e aneddoti accaduti. Un racconto trasversale carico di avventura, scoperte e divertimento, arricchito con cenni storici delle corse e del circuito. E così via.

  • la scheda
  • GIUBOTTO GIALLO – STORIE DI CORSE E DI VITA
  • Autore: Massimiliano Setta
  • Copertina: morbida
  • Pagine: 110
  • Formato: 14,5 x 21 centimetri
  • Editore: Masciulli Edizioni
  • Prezzo: 10 euro
  • ISBN: 978-8-8855153-0-7

Verifica la disponibilità e acquista