Petter Solberg

La scheda di Petter Solberg

Con un totale di cento e quarantanove rally WRC in carriera inizia la stagione 2010: Petter Solberg è il pilota più esperto di livello più alto nel WRC dei tempi moderni. Il ​​suo bottino di tredici vittorie WRC era secondo solo a Loeb. Ma dopo quattro anni senza vittorie e con l’uscita shock della squadra Subaru dal WRC nel 2008 a cui era così strettamente associato, hanno costretto Petter a prendere in mano la situazione nel 2009 e nel 2010.

Il soprannome di Solberg è ‘Hollywood’, perché è stravagante e amabile. Il campione del mondo rally 2003 è il più lontano dallo stereotipo e tranquillo scandinavo che si possa immaginare, e porta davvero il suo cuore nella manica. Solberg guida le sue macchine al limite, con vigore, passione e brio. Ama i controsterzi.

Ha iniziato a gareggiare nel rallycross e nelle cronoscalate, prima di passare ai rally. Nel 1998, ha vinto il titolo nazionale norvegese, ma soprattutto il capo della Ford, Malcolm Wilson, gli fece fare un test. Wilson era abbastanza ben impressionato da ingaggiare a Petter Solberg per il 1999.

Rimase in Subaru per otto anni. È stato un inizio difficile, visto che l’entusiasmo di Solberg per impressionare ha provocato pesanti incidenti, ma dal 2001 si è evoluto e nel 2002, un Solberg maturo ha chiuso il Rally GB e la stagione conquistando la sua prima vittoria. Era emerso come un contendente al titolo e una stella del futuro e, nel 2003, il titolo Piloti fu il suo, dopo una bella dimostrazione di velocità, grinta e impegno.

Nel 2005, nonostante la presenza ingombrante di Sebastien Loeb, Solberg era ancora una forza da non sottovalutare in alcun modo. Da allora in poi, i risultati iniziarono a farsi vedere. Dalla sua ultima vittoria, nella dodicesima prova della stagione del WRC 2005, Solberg è rimasto in stasi nel WRC. La sua ovvia antipatia per le successive evoluzioni della Subaru Impreza WRC, lo portarono a diventare un concorrente sempre più frustrato.

Lasciato a bocca asciutta dopo il ritiro di Subaru, alla fine del 2008, Petter ha affrontato un futuro incerto, ma con determinazione ha deciso di creare la sua squadra, da zero. Mancò la prova di apertura della serie 2009, ma per in Norvegia era tornato con la sua squadra di rally e una vecchia ma ancora efficace Citroen Xsara WRC. Il motto del team era ‘Never Give Up’. Ha aperto la sua stagione con una emozionante vittoria davanti al pubblico di casa e ha conquistato il podio nell’evento successivo a Cipro.

Ha ottenuto un altro podio in Italia, ma a quel punto era chiaro che tutto l’entusiasmo del mondo non avrebbe compensato le inadeguatezze della Xsara WRC, efficace sì ma non a livello delle vetture ufficiali. Solberg non si è preoccupato di andare in Australia, ragionando sul fatto che se voleva vincere un rally aveva bisogno di una macchina migliore. E per la Spagna la prese: si trattava della C4 WRC 2008 del Citroen Junior Team.

Ha vinto quattro gare e ha concluso la stagione al quinto posto nel campionato Piloti, eguagliando il suo miglior risultato del 2005 ma con due rally disputati in meno. Nel 2010, Petter è di nuovo entrato nel WRC come privato, ma questa volta con la Citroen C4 WRC 2009. Poi, dovette abbandonare il WRC e si trasferì con la sua squadra nel Mondiale Rallycross. Un ritorno alle origini che gli fruttò due titoli iridati nel 2014 e nel 2015.

La storia completa di Petter Solberg la trovi qui: clicca

Carriera nel Mondiale Rally
Esordio1998 Rally di Svezia
ScuderieFord, Subaru, Citroën
Mondiali vinti1 (2003)
Rally disputati188
Rally vinti13
Podi52
Punti ottenuti852