Volkswagen Polo R WRC

Volkswagen cala l’asso: tre Polo R WRC per due titoli

Alla Volkswagen Polo R WRC i tecnici tedeschi sono arrivati dopo un lungo lavoro di sviluppo e test durato 17 mesi che partendo dalla vettura di serie l’ha vista trasformarsi in una Polo decisamente speciale, con il suo quattro cilindri 1.6 litri turbo intercooler da 315 Cv e 425 Nm di coppia. L’equipaggiamento della vettura da corsa è poi corredato dalla trazione integrale, cambio sequenziale a sei rapporti e cerchi 8×18″ (su asfalto) o 7×15″ (su sterrato).

Il 13 dicembre 2012, a poco più di un mese di distanza dall’avvio della nuova stagione del Mondiale Rally, Volkswagen cala il suo asso. Proprio a Monte Carlo, dove il 17 gennaio partirà il WRC 2013, la casa tedesca ha presentato la sua vettura che parteciperà a tutte e tredici le tappe del campionato. Alla guida delle due Polo R WRC ci saranno Sébastien Ogier, con il navigatore Julien Ingrassia (entrambi francesi), e Jari-Matti Latvala, affiancato da Miikka Anttila (finlandesi). Ogier e Latvala, rispettivamente con 28 e 27 anni di età, non sono soltanto tra i più giovani protagonisti della scena rallistica mondiale, bensì anche tra i più veloci avendo vinto ciascuno sette gare del WRC.

Inoltre, dalla quarta gara in poi, ovvero dal Rally del Portogallo, la Volkswagen schiererà una terza vettura da affidare al promettente norvegese Andreas Mikkelsen (che ha conquistato due volte l’lntercontinental Rally Challenge) e al suo navigatore Mikko Markkula (Finlandia). Alla Polo R WRC i tecnici tedeschi sono arrivati dopo un lungo lavoro di sviluppo e test durato 17 mesi che partendo dalla vettura di serie l’ha vista trasformarsi in una Polo decisamente speciale, con il suo quattro cilindri 1.6 litri turbo intercooler da 315 Cv e 425 Nm di coppia. L’equipaggiamento della vettura da corsa è poi corredato dalla trazione integrale, cambio sequenziale a sei rapporti e cerchi 8×18″ (su asfalto) o 7×15″ (su sterrato).

Ma un simile “mostro” attrae sempre l’interesse di alcuni clienti del marchio che alla vettura originale preferiscono una versione decisamente più “pepata” ed ecco allora che dalla Polo R Wrc ne è nata anche una “gemella” stradale di cui sarà avviata la produzione in 2.500 esemplari in vendita a 33.000 euro. La livrea, bianca con strisce azzurre e grigie, e ispirata alla versione racing con i paraurti maggiorati in stile Wrc. Più “mansueta” invece la motorizzazione prescelta, il due litri Tsi turbo a iniezione diretta da 220 Cv e 350 Nm di coppia che consente di raggiungere una velocità massima di 243 km/h e di scattare da 0 a 100 km/h in 6,4 secondi. La dotazione è completata da un assetto sportivo, cerchi in lega da 18″ con pneumatici 215/35, fari bi-xeno e, all’interno, sedili sportivi, volante multifunzione rivestito in alcantara e pedaliera in alluminio.

Pianeta Rally: libri, riviste moda, giochi, modellismo