Virgilio Conrero: l’uomo che parlava ai cavalli

virgilio conrero libro

Il padre Francesco era imprenditore di un’industria di ingranaggi a Torino. Morì nel 1932 per l’esplosione di una turbina a gas che distrusse l’azienda di famiglia e causò la morte di altre dodici persone. Virgilio dovette lasciare la scuola e iniziare a lavorare, prima in un’azienda tipografica, poi come motorista per la Fiat Aviazione.

Nel cuore dell’industria automobilistica italiana, tra le cime delle Alpi e le strade polverose di Torino, c’è una figura leggendaria che ha plasmato l’arte della preparazione delle auto da corsa come pochi altri. Si tratta di Virgilio Conrero, un uomo la cui vita è stata una storia di passione, impegno e genialità nel mondo dell’automobilismo.

Nato da una famiglia di imprenditori a Torino nel primo Novecento, Conrero ha iniziato la sua avventura nel mondo dell’auto come un autodidatta, un uomo che ha tratto la sua saggezza e la sua abilità non solo dai libri, ma anche dall’esperienza pratica e dalla determinazione senza pari.

Il percorso di Conrero è stato segnato da una serie di eventi cruciali: dalla Fiat Aviazione, dove ha imparato i primi segreti del mestiere, alla collaborazione con il geniale ingegnere Giovanni Savonuzzi presso la Cisitalia, dove le sue abilità sono emerse in tutta la loro grandezza.

Fu negli anni ’50 che Conrero diventò una figura di spicco nel panorama automobilistico italiano, guadagnandosi il soprannome di “il Mago” per la sua straordinaria abilità tecnica nel preparare automobili da corsa. Fondò l’Autotecnica Conrero insieme a Savonuzzi, dando vita a un’impresa che avrebbe segnato un’epoca nell’automobilismo italiano.

Ma il vero punto di svolta arrivò quando Conrero decise di concentrarsi sulla preparazione dei motori. La sua genialità e la sua competenza lo portarono a diventare un punto di riferimento nel settore, collaborando con marchi prestigiosi come Alfa Romeo, De Tomaso, Renault, Toyota, Mitsubishi e Honda.

La sua partnership con Opel negli anni ’70 e ’80 lo portò a vincere prestigiosi campionati italiani ed europei, dimostrando ancora una volta la sua straordinaria capacità di trasformare le auto in macchine da corsa imbattibili.

Ma più importante dei trofei e dei riconoscimenti, il lascito di Virgilio Conrero risiede nella sua passione per l’automobilismo e nella sua dedizione a un’arte che ha plasmato con le proprie mani. Anche dopo la sua scomparsa nel 1990, l’eredità di Conrero continua a vivere attraverso la sua azienda, che continua a produrre prodotti per auto sportive e a ispirare una nuova generazione di appassionati di motori.

In conclusione, Virgilio Conrero rimane un’icona nel mondo dell’automobilismo, un uomo la cui vita e il cui lavoro hanno cambiato per sempre il volto delle corse automobilistiche. La sua storia è un tributo alla passione, alla determinazione e alla genialità di coloro che osano sognare e perseguire i propri obiettivi nel mondo della velocità.

  • La scheda
  • Virgilio Conrero
  • Autore: Sergio Remondino
  • Collana: I grandi uomini dei dei rally
  • Copertina: Rigida
  • Pagine 192
  • Immagini: 42 in bianco e nero e a colori
  • Formato: 14 x 22 cm
  • Editore: Giorgio Nada Editore
  • Prezzo 28 euro
  • Peso: 450 grammi
  • ISBN: 978-8879119252