Un rally una storia: Rally Lana e del Biellese

Un rally una storia: il Lana

Un rally una storia è un volume dedicato alla storia dei primi Rally della Lana negli anni che vanno dal 1973 al 1986, completi di dati tecnici e classifiche.

Il Rally della Lana è nato nella città di Biella ed è stata portata avanti con amore e dedizione dagli appassionati biellesi tra i quali anche l’autore di questa preziosa pubblicazione (Un rally una storia) Massimo Gioggia. A corredo del libro ci sono oltre duecento immagini a colori scattate da un fotografo d’eccezione come Roberto Marchisotti. “Un rally una storia” vuole celebrare il venticinquennale del Rally Lana, celebre rally nato e organizzato nella città di Biella, Alea Editrice ha pubblicato questo prezioso volume che ripercorre in maniera dettagliata e puntuale venticinque anni di competizioni con schede complete e tutte le classifiche anno per anno. Presenti anche le descrizioni tecniche delle vetture vincitrici. Il libro è completato da rare foto a colori.

Il Rally Lana, sebbene giovane nella sua storia, ha conquistato fin da subito il cuore degli appassionati di Biella e non solo. È impossibile dimenticare quella sera del 14 aprile del 1973, quando la Rossa Fulvia HF 1,6 Gruppo 4 di Franco Perazio prese il via dal piazzale della ex stazione nel centro di Biella, accolto da una folla entusiasta. Quel momento segnò l’inizio di una storia che avrebbe lasciato un’impronta indelebile nel mondo del rally, con il Rally Lana che avrebbe fatto vibrare le strade di Biella per ben ventinove edizioni.

La prima edizione, nel lontano 1973, è un ricordo ancora fresco nella mente degli appassionati. In quel tempo, il rally era più una regolarità sprint che una gara automobilistica classica. Tuttavia, non ci volle molto perché il Rally Lana salisse di livello e si guadagnò una reputazione sempre più prestigiosa nel panorama del Campionato Italiano Rally.

Già nel 1974, grazie al grande successo della prima edizione, il rally venne promosso ad una categoria superiore: il Trofeo Rallies Nazionali. La sua popolarità crescente gli valse il “coefficiente 3”, e successivamente, nel 1975, il “coefficiente 4”, mantenendosi al livello nazionale fino al 1977. Ma il Rally Lana non si fermò qui. Nel 1978, arrivò il grande salto: diventò un “Rally Internazionale”, attirando piloti e appassionati da tutto il mondo.

Fu proprio in quell’anno che un talentuoso pilota biellese, Federico Ormezzano, trionfò alla guida di una Opel Kadett GT/E Gruppo 2, portando orgogliosamente a casa la vittoria per la propria città. Quel momento segnò un altro capitolo glorioso nella storia del Rally Lana, confermando la sua posizione di prestigio nel mondo delle corse automobilistiche.

Ogni edizione del Rally Lana è stata un’epopea di velocità, adrenalina e passione per l’automobilismo. Le strade di Biella hanno visto sfrecciare alcune delle vetture e dei piloti più audaci e talentuosi, ricordi creando indelebili e alimentando la fiamma dell’entusiasmo tra gli spettatori che affollavano le strade.

Oggi, il Rally Lana continua a brillare come una stella nel firmamento del motorsport italiano, mantenendo viva la tradizione e l’eredità dei suoi predecessori. È una celebrazione della velocità, della competizione e dell’amore per le corse automobilistiche, che continua a catturare l’immaginazione di tutti coloro che hanno la fortuna di vivere questa straordinaria esperienza.

  • la scheda
  • UN RALLY UNA STORIA 
  • Autore: Massimo Gioggia
  • Copertina: morbida
  • Pagine: 124
  • Immagini: 195 a colori
  • Formato: 24 x 31 centimetri
  • Editore: Alea Editrice
  • Prezzo: 44 euro
  • Peso: 280 grammi