Toshihiro Arai, Rally Japan 2006

Toshihiro Arai: esponente del Giappone da rally

Dopo alcune stagioni in patria ed in Oceania, nel 1997 si fa vedere per la prima volta nel WRC dove conquista, come miglior risultato, due quarti posti, all’Acropoli nel 2000 ed a Cipro l’anno dopo. Nel 2001 gareggia nel Mondiale Rally sempre in Gruppo A e si trova come compagni di squadra Richard Burns, Petter Solberg e Markko Martin. Il miglior risultato è stato un quarto posto al Rally di Cipro.

Toshihiro “Toshi” Arai (per l’anagrafe semplicemente 新井 敏弘) assieme a Kenijiro Shinozuka, fedelissimo Mitsubishi, è stato il maggior esponente del rallismo giapponese. Nato il 25 dicembre 1966 a Isesaki-ki, comincia a correre nel 1987. Si mette ben presto in evidenza fino a diventare il pilota di riferimento, in patria, per il marchio Subaru a cui resterà legato praticamente per tutta la carriera.

Dopo alcune stagioni in patria ed in Oceania, nel 1997 si fa vedere per la prima volta nel WRC dove conquista, come miglior risultato, due quarti posti, all’Acropoli nel 2000 ed a Cipro l’anno dopo. Nel 2001 gareggia nel Mondiale Rally sempre in Gruppo A e si trova come compagni di squadra Richard Burns, Petter Solberg e Markko Martin. Il miglior risultato è stato un quarto posto al Rally di Cipro.

Nel 2002 oltre al riconfermato Petter Solberg si trova insieme al quattro volte campione del mondo Tommi Mäkinen. In ogni caso non ottiene risultati di rilievo. Il meglio, però, Arai lo dà con le vetture di Gruppo N, ovviamente Subaru: nel 2005 e nel 2007 conquista il titolo mondiale Produzione, stesso risultato lo ottiene nel 2011 nell’ambito dell’Intercontinental Rally Cup. Dal 2004 è titolare di una sua squadra, il Subaru Team Arai.

Subaru Rally Story

La copertina del volume dedicato alla storia Subaru nei rally