Articoli

A112 piccola e vincente di Gabellieri e Panarotto

A112 piccola e vincente è il volume scritto dallo storico dell’automobile Francesco Panarotto, veneto, e dal giornalista, Carlo Alberto Gabellieri, toscano, e purtroppo prematuramente scomparso nel mese di luglio del 2010. Infatti, alla sua memoria è dedicato il volume stesso. Il libro, pubblicato a cura del Team Bassano, può vantare le prefazioni firmate dalla signora Anneliese Abarth e da Cesare Fiorio.

Dopo un iniziale capitolo che riassume la vicenda industriale e produttiva della Autobianchi A112, si ripercorre l’intera storia sportiva del modello dal debutto nelle competizioni con la A112 normale nel 1970 alle ultime annate agonistiche della A112 Abarth 70 HP fino alla scadenza dell’omologazione nel 1990.

Oltre alle gare di velocità e rally di cui la piccola di Desio è protagonista, il volume approfondisce dettagliatamente la storia del Campionato Autobianchi A112 Abarth 70 HP dal 1977 al 1984, con tutte le classifiche delle singole gare e i ritratti dei vincitori del trofeo monomarca.

A completare questo interessante e particolare il libro c’è infine il capitolo dedicato al Team Bassano e agli altri club e registri che si occupano di salvaguardare la memoria storica dell’utilitaria di Casa Autobianchi e il capitolo che illustra le riproduzioni in scala delle A112 ed A112 Abarth.

Libri su Storie di Rally

la scheda

A112 PICCOLA E VINCENTE

Autore: Carlo Alberto Gabellieri, Francesco Panarotto

Copertina: rigida

Pagine: 208

Immagini: 590 a colori e 130 in bianco e nero

Formato: 28 x 24 centimetri

Editore: Team Bassano

Prezzo: 39 euro

Acquista

Guarda il video

Tutte le Fiat da Rally raccontate da Carlo Alberto Gabellieri

La presenza della Fiat nei rally risale agli inizi del secolo scorso, all’epoca delle prime gare di regolarità in Italia e all’estero: raduni turistici più che veri e propri rally. La Casa di Torino prese parte anche alle prime gare a carattere agonistico degli anni Trenta e Quaranta, così come alle prove di regolarità pura, disputate nei decenni successivi con le varie “Topolino”, 1100/103, 600 e 500.

L’epoca d’oro delle Fiat da Rally, iniziata a metà degli anni Sessanta con le 124 Berlina e Sport Spider e le 125, si consolidò nei primi anni Settanta, che segnarono il passaggio da un impegno semiufficiale con le 124 Sport Spider 1600, le 125 Special e le 128 Sport Coupé a un diretto coinvolgimento della Fiat nei vari campionati con le Fiat 124 Abarth Rally, 124 ST e X1/9 Abarth. Fattore che portò il marchio torinese al titolo iridato nel WRC del 1980 con la 131 Abarth Rally.

È questa la materia trattata dal volume. Per la prima volta in modo organico viene documenta la partecipazione della Fiat ai rally, attraverso centinaia di immagini, alcune assolutamente inedite e molte di grande pregio, a supporto di un testo rigoroso nella ricostruzione storica dei fatti.

Il volume affronta anche la partecipazione della Fiat ai trofei monomodello degli ultimi trent’anni – con le Uno, Uno Turbo, Cinquecento, Seicento, Stilo, Punto e Panda – e non tralascia il recente ritorno ufficiale della Fiat nei rally con la grande Punto Super 2000. L’opera è aggiornata fino al 2007. Ma il periodo importante c’è tutto.

Libri su Storie di Rally

la scheda

FIAT DA RALLY

Autore: Carlo Alberto Gabellieri

Copertina: rigida

Pagine: 216

Immagini: 151 a colori e 158 in bianco e nero

Formato: 25 x 28 centimetri

Editore: Giorgio Nada Editore

Prezzo: 32 euro

Peso: 1,5 chili

ISBN: 978-8-8791138-4-7

Acquista

Guarda il video