Articoli

Quel Targa Florio in cui il Prete non riuscì ad evitare Vuda

Il Prete arrivava subito dietro, era secondo, e non riuscì ad evitare Vuda, finendo per schiantarsi ad alta velocità addosso alla 131 del pilota Fiat. Mario Aldo Pasetti e Roberto Stradiotto, che erano quarti, rilevarono il comando della gara conservandolo fino alla fine.

Un botto pazzesco a poco dal fine prova coinvolge anche l’Alfa Romeo di Mauro Pregliasco, che arriva subito dietro Adartico Vudafieri, e consegna la vittoria della gara a Mario Aldo Pasetti. Siamo al Rally Targa Florio 1980 e in testa a quella prova speciale, fino al botto, ci sono Adartico Vudafieri e Maurizio Perissinot (Piemme). Nell’incidente, tra l’altro, Vuda si rompe un piede.

Il pilota Fiat, fino al momento dell’incidente, è in testa. Il Prete arriva subito dietro, è secondo, e non riesce in nessun modo ad evitare Adartico Vudafieri, finendo per schiantarsi ad alta velocità addosso alla sua 131. Mario Aldo Pasetti e Roberto Stradiotto, che sono quarti, a questo punto rilevano il comando della gara e lo conservano fino alla fine.

Icio Perissinot si fa male ma per fortuna non in modo grave, e dalla foto TargaFlorio.info si capisce il perché. Pregliasco, al volante dell’Alfa Romeo, si arrabbia con Vudafieri che non si sarebbe preoccupati di avvisare dell’incidente chi stava sopraggiungendo, cioè lui che arriva un minuto dopo e si stampa.

Terzo in classifica, al momento dell’incidente, è Dario Cerrato con la Opel Ascona 400 che si ferma e si prodiga per liberare la strada, almeno per permettere il passaggio delle altre vetture. Questo gli fa perdere tempo e lo catapulta alle spalle di Pasetti, altrimenti avrebbe portato la Ascona 400 alla vittoria al debutto in Italia, con il secondo miglior piazzamento.

Nella foto di Aaron Fernandez Menendez si vedono chiaramente le condizioni della 131 di Vuda dopo il botto
Nella foto di Aaron Fernandez Menendez si vedono chiaramente le condizioni della 131 di Vuda dopo il botto

La Fiat 131 Abarth di Vuda, dopo l’incidente, che per fortuna non ha avuto gravi conseguenze fisiche per nessuno, era in condizioni disastrose. Purtroppo, non si sa che fine abbia fatto, ma dalla foto di Aaron Fernandez Menendez, si vede che è così tanto mal ridotta che è impossibile pensare che sia stata rimessa in giro.