Tag Archivio per: adartico vudafieri

Adartico Vudafieri
,

Adartico Vudafieri: una rara stella dei rally italiani

In arte Vuda nasce a Castelfranco Veneto in provincia di Treviso nel 1950. Il suo debutto rallystico avviene nel 1973 a bordo di una Simca Rally 2, la stagione successiva lo vede passare ad una Porsche Gruppo 3. Sempre a bordo della vettura…
Vudafieri, Rally 4 Regioni
,

Rally 4 Regioni: ”Vuda” e Pirollo firmano il capolavoro

Se la prima tappa del Rally 4 Regioni 1984 è stata tutta di Cerrato-Cerri, la seconda, senza nebbia e con una pioggia meno insistente, ha visto il predominio di Vudafieri-Pirollo che al termine della gara hanno distaccato i diretti avversari…
Quei Rally di Madeira di ''Vuda'', Biasion, Toivonen
,

Quei Rally di Madeira di ”Vuda”, Biasion, Toivonen

Il Campione Europeo di quell'anno, Miki Biasion, da allora, e per più volte, vide il suo nome essere presenti nella lista dei trionfi del Campionato del mondo. Un altro nome ampiamente riconosciuto era quello di Henri Toivonen, che portò…
Rally Lana 1984: Vudafieri dopo 1200 chilometri
,

Rally Lana 1984: Vudafieri dopo 1200 chilometri

Nel 1984 le corse più importanti d’Italia vengono raggruppate e viene deciso che al titolo di campione italiano open potevano competere anche gli equipaggi stranieri. Però, oltre alla soddisfazione di essere stato considerato uno dei rally…
Adartico Vudafieri con la Fiat 131 Abarth Rally al Rally Il Ciocco e Valle Serchio 1980
,

Il Ciocco 1980 che consacra Vudafieri e beffa Cerrato

Il Ciocco 1980, sul finale, diventa un incubo per Dario Cerrato e Lucio Guizzardi. Tra la prova di Sillano e quella di Ponteccio, l'Ascona non riparte senza i meccanici di Conrero. ma al CO si ha la certezza di aver perso 6’. Si ha la certezza…
Rally dell'Elba 1980: la grande sfida vinta da ''Vuda''
,

Rally Elba 1980: la grande sfida andata a Vudafieri

Una gara per gente col pelo sullo stomaco il Rally Elba 1980, che vede all’arrivo appena trentasette dei circa duecento e trenta equipaggi iscritti. Indimenticabile banco di test e di sfide tra Cerrato - a cui viene ''scippata'' la vittoria…
Rally 333 Minuti 1976 e l'errore che costa il titolo a Besozzi
,

Rally 333 Minuti 1976 e l’errore che costa il titolo a Besozzi

In quel Rally 333 Minuti del 1976, c'era un equipaggio inedito: Gianni Besozzi e Renzo Magnani. Gianni che si era fatto male ad un braccio non poteva guidare e Roberto Angiolini aveva scelto Magnani come navigatore-pilota per cercare di vincere…
Quel Targa Florio in cui il Prete non riesce ad evitare Vuda
,

Botto alla Targa Florio 1980: il ”Prete” centra Vuda

“Il Prete”, che è il soprannome di Pregliasco, arriva subito dietro, in quel momento è secondo, e non riesce in nessun modo ad evitare Adartico Vudafieri, finendo per schiantarsi ad alta velocità addosso alla sua Fiat 131 Abarth Rally.…
Gigi Pirollo storia di una carriera più lunga di quella di Maggellano
,

Gigi Pirollo: storia di una carriera irripetibile e unica

La vocazione gli è arrivata precoce, tra i tornanti di passo Giau, per consolidarsi poi all'Università dei Rally di Castelfranco Veneto, tra le capitali dei rally italiani del tempo. Dagli sterrati dell'Oregon sino alla lontana Australia…
Fabrizio Tabaton con la Lancia Delta S4 Gruppo B
,

Fabrizio Tabaton: pilota, manager e imprenditore

Dire che Fabrizio Tabaton ha speso la sua vita per i rally corrisponde al vero. Prima come pilota, poi come team manager e imprenditore. E non si può parlare di Fabrizio Tabaton senza parlare della Scuderia Grifone. Proprio non si può. Autentico…
La deriva moderna dei rally italiani che tende a peggiorare

La deriva moderna dei rally italiani che tende a peggiorare

Uno sport che non ha mai attecchito dappertutto a causa di una politica sportiva inconsistente e un’organizzazione incompetente. La deriva moderna dei rally dipende solo da questo. Eppure dai rally sono nate storie come quella di Arnaldo…
''Vuda'' e i match con "Tony" senza freni
,

”Vuda” e i match con “Tony” senza freni

Il confronto tra ''Vuda'' e ''Tony'' proseguì nella gare valide per l'Italiano. Tornarono i chiodi e le polemiche. Che esplosero al Ciocco. Nella lunghissima prova di Tereglio, le Ascona 400 di ''Tony'' e ''Lucky'' forarono tre gomme ciascuno.…