,

Rallye Feminin Parigi-Roma: la corsa delle dame

duchessa d'uzès présidente del automobile club féminin 1927

La francese Jeanne Terouanne è stata la vincitrice, alla guida di una Bugatti. Era una nota equestre del suo tempo. Lei e alcuni degli altri concorrenti hanno anche preso parte agli eventi “rallye-ballon” dell’epoca, dove le auto seguivano una mongolfiera.

Il Rallye Feminin Parigi-Roma si tenne nel 1932. Fu organizzato dall’Automobile Club Feminin francese e fu uno degli ultimi eventi in cui fu coinvolta la fondatrice del club, la duchessa d’Uzès. La duchessa di 83 anni ha segnato l’inizio della manifestazione insieme al visconte Rohan-Chabot, l’editore della rivista del club.

I piloti provenivano sia dalla Francia che dall’Italia, con premi separati per ogni nazionalità. Rispetto ad alcuni degli altri eventi dell’epoca, i partecipanti avevano un’inclinazione decisamente superiore, a differenza delle attrici e degli altri artisti a cui veniva spesso chiesto di prendere parte. Tra i concorrenti della Parigi-Roma c’erano Laura Rospigliosi, una socialite americana che si era sposata con l’aristocrazia italiana, e Constance de Lubersac, un’ereditiera franco-americana.

La francese Jeanne Terouanne è stata la vincitrice, alla guida di una Bugatti. Era una nota equestre del suo tempo. Lei e alcuni degli altri concorrenti hanno anche preso parte agli eventi “rallye-ballon” dell’epoca, dove le auto seguivano una mongolfiera.

Nonostante la forte presenza di socialite nell’elenco degli iscritti, il rally stesso è stato un viaggio piuttosto impegnativo, con un percorso di 1700 chilometri. Quattro le tappe: da Parigi a Lione, da Lione a Nizza, da Nizza a Pisa e da Pisa a Roma. Si sono svolte una prova di velocità di mezzo chilometro e prove di guida e controllo della vettura, con premiazione per ciascuna.

Quando il rally è arrivato a Roma, ai membri del club sono state concesse udienze con il Papa, la famiglia reale italiana e altri dignitari. La festa è poi proseguita a Firenze, dove alcuni piloti hanno partecipato a una prova di velocità mista organizzata dall’Auto Club di Roma. Questo test ha effettuato due giri di un circuito cittadino, per un totale di 8 km.

Jeanne Terouanne è stata la quinta più veloce, ma le due donne più veloci sono state Suzanne Deutsch de la Meurthe, meglio conosciuta come pilota, e la rallysta Magdeleine de Ganay, entrambe alla guida di Hispano Suizas. Erano rispettivamente seconda e quarta. Sebbene non facessero parte del rally stesso, avevano percorso insieme il percorso da Parigi in 33 ore. Il tutto si è svolto su due giri di un circuito a Littorio, per un totale di 8 km.

Classifica Rallye Feminin Parigi-Roma

  1. Madame Jeanne Terouanne (Bugatti)
  2. Baronessa Fiorenza Aliotti (Alfa Romeo)
  3. Principessa Laura Rospigliosi (Lancia)
  4. Madame Felix Goudard (Mathis)
  5. Madame Calbet (Citroën)
  6. Madame Mennesson (Talbot)
  7. Contessa Constance de Lubersac (Citroën)
  8. Baronessa Marincola (Alfa Romeo)
  9. Madame Frascani (Lancia)
  10. Madame Carraro (Citroën)
  11. Madame Spina (Citroën)
  12. Madame Blandin (Renault)

Ritirati

  • Mademoiselle Gouvion (Citroën)
  • Madame Henriet (Citroën)
  • Madame Sainte-Marie (Talbot)
  • Test velocità 500m: Principessa Laura Rospigliosi, 26.2s
  • Prova bloccasterzo: Baronessa Fiorenza Aliotti 
  • Test di frenata e retromarcia: contessa Constance de Lubersac
  • Test di accelerazione e decelerazione: Madame Mennesson

Auto Club di Roma Speed ​​Trial

  1. Barone Edgardo Lazzaroni (Hispano Suiza)
  2. Suzanne Deutsch de la Meurthe (Hispano Suiza)
  3. Caragnani (Bugatti)
  4. Magdeleine de Ganay (Hispano Suiza)
  5. Jeanne Terouanne (Bugatti)
  6. Principe di Schoenburg (Bugatti)
  7. Marchese Lelio Pellegrini (Lancia)
  8. Mademoiselle Steinbrugge (Bugatti)
  9. Frascani (Lancia)
  10. Commendantore Lezzi (OM)
  11. Madame Frascani (Lancia)