,

Lion du triomphe: Del Zoppo, Zanussi e la 205 T16 targata MI 64170X

Andreza Zanussi e Popi Amati nel Cir 1986 con la Peugeot 205 T16

Questa vettura da rally, prodotta dalla casa automobilistica francese Peugeot, ha rappresentato un punto di svolta nel mondo delle corse su terra e asfalto, conquistando il cuore degli appassionati di motori di tutto il mondo. La nascita della Peugeot 205 T16 risale alla metà degli anni ’80.

Che targa aveva la Peugeot 205 T16 Evo 1 che nel 1985 correva fra le mani di Giovanni Del Zoppo e Betty Tognana e nel 1986 corse la prima parte di stagione con Andrea Zanussi e Paolo “Popi” Amati, che dal Lana entrarono in possesso della Evolution 2? Semplice: MI 64170X.

Questa vettura da rally, prodotta dalla casa automobilistica francese Peugeot, ha rappresentato un punto di svolta nel mondo delle corse su terra e asfalto, conquistando il cuore degli appassionati di motori di tutto il mondo. La nascita della Peugeot 205 T16 risale alla metà degli anni ’80, quando il regolamento del Campionato del Mondo Rally (WRC) ha aperto le porte alla categoria Gruppo B. Questo regolamento ha permesso alle case automobilistiche di creare vetture estremamente potenti e tecnologicamente avanzate, dando vita a una competizione spietata tra i costruttori.

La 205 T16 ha fatto il suo debutto nel Campionato del Mondo Rally nel 1984, e sin da subito ha dimostrato il suo potenziale vincente. Dotata di un motore turboalimentato da 1.8 litri montato centralmente, trazione integrale e un telaio leggero, la vettura era una forza da non sottovalutare sui tracciati sterrati e asfaltati. La Peugeot 205 T16 ha conquistato numerosi successi nel corso della sua carriera nelle competizioni. Nel 1985, ha vinto il Campionato del Mondo Rally sia tra i costruttori che tra i piloti, con la leggenda finlandese Ari Vatanen al volante. Le sue vittorie includono trionfi epici al Rally di Montecarlo, al Rally di Svezia e al Rally di Nuova Zelanda, tra gli altri.

Nonostante la sua breve carriera nel WRC, la Peugeot 205 T16 ha lasciato un’impronta indelebile nella storia del rally. La sua tecnologia innovativa e le prestazioni eccezionali hanno ispirato generazioni di vetture da rally, mentre le sue vittorie hanno conferito alla Peugeot un posto di rilievo nel pantheon degli automobilisti sportivi.

Gianni Del Zoppo e l'esordio italiano della Peugeot 205 T16
Gianni Del Zoppo e l’esordio italiano della Peugeot 205 T16

Nel 1985 con Del Zoppo e Tognana

Per quanto riguarda la sua parentesi italiana, va detto che la stagione 1985 ha rappresentato un mix di successi e sfide per la coppia di piloti Gianni del Zoppo e Betty Tognana. Guidando la Peugeot 205 Turbo 16 targata MI 64170X con i colori del team Peugeot Talbot Italia, i due hanno affrontato un calendario fitto di gare, mescolando vittorie eclatanti con momenti di sfortuna.

Il veicolo scelto per questa stagione, la Peugeot 205 Turbo 16, era una macchina leggendaria, con la sua potenza e maneggevolezza che la resero una delle auto da rally più competitive dell’epoca. Con il supporto tecnico di Peugeot Talbot Italia, Del Zoppo e Tognana hanno affrontato il campionato con l’obiettivo di lasciare il segno.

La stagione ha preso il via con promesse di successo, con la coppia che ha gareggiato con grinta e determinazione. Tuttavia, lungo il percorso, sono sorte sfide impreviste. Un incidente durante il Rally Targa Florio ha rappresentato un duro colpo per la coppia, ma hanno dimostrato resilienza tornando in pista con determinazione.

Il Trofeo Italia Centro-Sud è stato un momento di gloria per Del Zoppo e Tognana, che hanno dominato la gara dimostrando la loro abilità e precisione di guida. Tuttavia, le sfide tecniche non erano lontane, con problemi meccanici che hanno influenzato le prestazioni in gare successive come il Rally Costa Smeralda e il Rally dell’Isola d’Elba.

La stagione ha visto anche la coppia brillare nella Coppa Italia, dimostrando ancora una volta la loro abilità nel gestire le sfide della competizione. Anche se hanno affrontato avversità come problemi al motore e alla pompa dell’acqua, Del Zoppo e Tognana hanno continuato a lottare fino alla fine.

Alla fine della stagione 1985, la coppia Del Zoppo e Tognana ha dimostrato di essere una forza da non sottovalutare nel mondo del rally italiano. Nonostante gli incidenti e le sfide incontrate lungo il percorso, hanno continuato a competere con passione e determinazione, guadagnandosi rispetto e ammirazione da parte degli appassionati di rally di tutto il paese.

La Peugeot 205 T16 di Andrea Zanussi nel Cir 1986
La Peugeot 205 T16 di Andrea Zanussi nel Cir 1986

Il dettaglio del 1986 della 205 T16

La stagione 1986 del Campionato Italiano Rally è stata particolarmente entusiasmante, caratterizzata da intense competizioni e grandi prestazioni. Ecco una ricostruzione dettagliata gara per gara per ricostruire la storia della Peugeot 205 T16 targata MI 64170X, che dal Rally della Lana in poi andò in pensione per via dell’arrivo della 205 T16 Evo 2.

1. Rally 1000 Miglia (20-23 marzo 1986)

Location: Brescia, Italia
Superficie: Asfalto
Iscritti/Arrivati: 104/51

Risultati:

  1. Dario Cerrato – Giuseppe Cerri (Lancia Delta S4, Jolly Club Totip) – 3:50:58
  2. Giacomo Bossini – Ugo Pasotti (Lancia 037 Rally, Mirabella Mille Miglia) – 3:54:12
  3. Alberto Montini – Roberto Rovelli (Porsche 911SCRS, Biesse Corsica) – 4:06:37

Cerrato inizia la stagione con una prestazione dominante, distanziando i concorrenti con oltre tre minuti di vantaggio.

2. Rally Costa Smeralda (16-18 aprile 1986)

Location: Porto Cervo, Italia
Superficie: Sterrato
Iscritti/Arrivati: 79/32

Risultati:

  1. Henri Toivonen – Sergio Cresto (Lancia Delta S4, Martini Lancia) – 6:19:08
  2. Andrea Zanussi – Paolo Amati (Peugeot 205 Turbo 16) – 6:19:44
  3. Dario Cerrato – Giuseppe Cerri (Lancia Delta S4, Jolly Club Totip) – 6:20:12

Henri Toivonen trionfa in una gara molto combattuta, dove Zanussi e Cerrato completano il podio con distacchi minimi.

3. Rallye dell’Isola d’Elba (15-17 maggio 1986)

Location: Portoferraio, Italia
Superficie: Asfalto e sterrato
Iscritti/Arrivati: 61/25

Risultati:

  1. Dario Cerrato – Giuseppe Cerri (Lancia Delta S4, Jolly Club Totip) – 4:41:03
  2. Fabrizio Tabaton – Luciano Tedeschini (Lancia Delta S4, Grifone Esso) – 4:42:43
  3. Andrea Zanussi – Paolo Amati (Peugeot 205 Turbo 16) – 4:47:23

Cerrato si impone nuovamente, dimostrando un’ottima capacità di adattamento sia sull’asfalto che sullo sterrato.

4. Rally della Lanterna (24-25 maggio 1986)

Location: Genova, Italia
Superficie: Asfalto

Risultati:

  1. Andrea Zanussi – Paolo Amati (Peugeot 205 Turbo 16)
  2. Claudio Giovanardi – Giuseppe Borghi (Lancia 037 Rally)
  3. Enrico Bertone – Paolo Ardizzoia (Lancia 037 Rally)

Zanussi risponde a Cerrato con una vittoria decisiva, mentre Giovanardi e Bertone completano il podio.

5. Rally Targa Florio (12-14 giugno 1986)

Location: Palermo, Italia
Superficie: Asfalto
Iscritti/Arrivati: 79/42

Risultati:

  1. Dario Cerrato – Giuseppe Cerri (Lancia Delta S4, Jolly Club Totip) – 3:52:43
  2. Andrea Zanussi – Paolo Amati (Peugeot 205 Turbo 16) – 4:00:54
  3. Giacomo Bossini – Ugo Pasotti (Lancia 037 Rally) – 4:01:13

Cerrato domina la gara siciliana con un’ampia vittoria, consolidando la sua posizione in classifica generale.

6. Rally di Limone Piemonte (4 luglio 1986)

Location: Limone Piemonte, Italia
Superficie: Asfalto

Risultati:

  1. Andrea Zanussi – Paolo Amati (Peugeot 205 Turbo 16) – 2:34:19.0
  2. Dario Cerrato – Giuseppe Cerri (Lancia Delta S4, Jolly Club Totip) – 2:34:56.0
  3. Giacomo Bossini – Ugo Pasotti (Lancia 037 Rally) – 2:45:16.0

Zanussi ottiene un’altra vittoria importante, riducendo il gap con Cerrato in classifica generale. Dalla gara successiva, la Peugeot 205 T16 Evo 1 va in pensione e si largo la Peugeot 205 T16 Evo 2 targata MI 07097Y.

Andrea Zanussi al Rally Lana 1986 con la Peugeot 205 T16
Andrea Zanussi al Rally Lana 1986 con la Peugeot 205 T16

7. Rally Internazionale della Lana (24-26 luglio 1986)

Location: Biella, Italia
Superficie: Asfalto e sterrato
Iscritti/Arrivati: 150/50

Risultati:

  1. Andrea Zanussi – Paolo Amati (Peugeot 205 Turbo 16 E2) – 3:38:03
  2. Dario Cerrato – Giuseppe Cerri (Lancia Delta S4, Jolly Club Totip) – 3:43:32
  3. Massimo Ercolani – Loris Roggia (Lancia 037 Rally, Jolly Club Totip) – 3:55:25

Zanussi continua la sua serie positiva con una vittoria decisiva, mentre Cerrato e Ercolani completano il podio.

8. Rally Piancavallo (28-31 agosto 1986)

Location: Piancavallo, Italia
Superficie: Asfalto e sterrato
Iscritti/Arrivati: 82/31

Risultati:

  1. Andrea Zanussi – Paolo Amati (Peugeot 205 Turbo 16 E2, Peugeot Talbot Italia) – 3:55:26
  2. Dario Cerrato – Giuseppe Cerri (Lancia Delta S4, Jolly Club Totip) – 4:00:12
  3. Giacomo Bossini – Ugo Pasotti (Lancia 037 Rally, Brixia Motorsport) – 4:14:58

Zanussi conferma il suo dominio con un’altra vittoria, mentre Cerrato continua a lottare per mantenere la sua posizione.

9. Rallye Sanremo (13-17 ottobre 1986)

Location: Sanremo, Italia
Superficie: Asfalto e sterrato
Iscritti/Arrivati: 118/38

Risultati:

  1. Markku Alén – Ilkka Kivimäki (Lancia Delta S4, Martini Lancia) – 5:31:35
  2. Dario Cerrato – Giuseppe Cerri (Lancia Delta S4, Jolly Club) – 5:32:53
  3. Miki Biasion – Tiziano Siviero (Lancia Delta S4, Martini Lancia) – 5:33:17

La gara fu segnata dalla controversa squalifica delle Peugeot per irregolarità tecniche, che portò all’annullamento dei punti iridati dopo la stagione.

10. Rally Città di Messina (7-9 novembre 1986)

Location: Messina, Italia
Superficie: Asfalto

Risultati:

  1. Andrea Zanussi – Paolo Amati (Peugeot 205 Turbo 16 E2)
  2. Dario Cerrato – Giuseppe Cerri (Lancia Delta S4, Jolly Club)
  3. Giovanni Galleni – Silvia Galleni (Opel Manta 400, Corsica Livornese)

Zanussi continua la sua serie di vittorie, assicurandosi punti preziosi nella corsa al titolo.

11. Rally Valle d’Aosta (28-30 novembre 1986)

Location: Aosta, Italia
Superficie: Asfalto
Iscritti/Arrivati: 109/56

Risultati:

  1. Dario Cerrato – Giuseppe Cerri (Lancia Delta S4, Jolly Club Totip) – 2:57:50
  2. Bruno Saby – Jean-François Fauchille (Peugeot 205 Turbo 16 E2, Peugeot Talbot Sport) – 2:59:24
  3. Andrea Betti – Ettore Vierin (Lancia 037 Rally) – 3:22:47

Cerrato conclude la stagione con una vittoria importante, ma la lotta per il titolo è stata serrata fino all’ultimo.