,

Targhe mitiche: TO 53231S e la Delta Safari del 1992

Kankkunen-Pihironen, Safari 1992

Con Juha Kankkunen al volante e Juha Piironen accanto, la Delta HF Integrale targata TO 53231S riuscì a conquistare un prestigioso secondo posto. La combinazione tra la potenza del motore, il sistema di trazione integrale e la precisione degli assetti ha reso la Lancia Delta HF Integrale una forza dominante nei rally internazionali.

La Lancia Delta HF Integrale è senza dubbio una delle vetture più iconiche della storia dei rally, celebre per aver rappresentato il vertice della tecnologia e dell’innovazione nel panorama automobilistico degli anni ’80 e ’90. Un momento indimenticabile nella sua storia è sicuramente la memorabile performance al Safari Rally del 1992, una delle gare più impegnative del Campionato Mondiale Rally (WRC).

Con Juha Kankkunen al volante e Juha Piironen come navigatore, la Delta HF Integrale con targa TO 53231S ha ottenuto un prestigioso secondo posto in quella competizione epica. La resistenza e le prestazioni di questa vettura in condizioni così estreme hanno contribuito a rafforzare ulteriormente la sua leggenda nel mondo dei rally.

La combinazione tra la potenza del motore, il sistema di trazione integrale e la precisione degli assetti ha reso la Lancia Delta HF Integrale una forza dominante nei rally internazionali, catturando l’immaginazione di appassionati e professionisti del settore. Ancora oggi, la Delta HF Integrale rimane un simbolo indelebile dell’epoca d’oro dei rally e dell’ingegneria automobilistica italiana.

Il Safari Rally, tenutosi in Kenya, è notoriamente famoso per le sue condizioni proibitive. I partecipanti devono attraversare chilometri di strade accidentate, fiumi in piena, percorsi fangosi e affrontare sfide imprevedibili come la fauna selvatica e le improvvise variazioni climatiche. Nel 1992, la competizione era particolarmente agguerrita, con molti dei migliori piloti e team del mondo pronti a sfidarsi.

Il Safari Rally 1992 della Delta TO 53231S

Nel 1992, il Safari Rally fu teatro di una delle competizioni più intense della stagione. Juha Kankkunen, già noto per il suo stile di guida aggressivo e preciso, e la sua Delta HF Integrale partivano con grandi aspettative.

Di seguito, un resoconto delle giornate di gara:

  • Prima Giornata: Kankkunen e Piironen partirono con determinazione, cercando subito di stabilirsi nelle prime posizioni. La giornata fu caratterizzata da percorsi estremamente polverosi e temperature elevate. Nonostante qualche difficoltà iniziale, riuscirono a mantenersi tra i leader della competizione.
  • Seconda Giornata: La seconda giornata vide i concorrenti affrontare terreni particolarmente accidentati e numerosi attraversamenti d’acqua. La Delta HF Integrale si dimostrò resiliente, affrontando le prove senza particolari problemi meccanici. Kankkunen e Piironen rafforzarono la loro posizione, entrando nel vivo della competizione per il podio.
  • Giornata Finale: Durante la terza e ultima giornata di gara, la sfida con i principali avversari si intensificò. La Delta HF Integrale mostrò la sua vera forza nei tratti più difficili, ma non fu priva di problemi. Nonostante ciò, Kankkunen riuscì a mantenere un ritmo competitivo, concludendo la gara in seconda posizione assoluta.

Del Mondiale Rally 1992, uno dei più indimenticabili, ne abbiamo parlato qui.

Classifica finale del Safari Rally 1992

Ecco la classifica ufficiale del Safari Rally del 1992:

  1. Carlos Sainz / Luis Moya – Toyota Celica Turbo 4WD (ST185), 2:35:00
  2. Juha Kankkunen / Juha Piironen – Lancia Delta HF Integrale, 15:27:00 (+52:00)
  3. Jorge Recalde / Martin Christie – Lancia Delta HF Integrale, 3:34:00 (+59:00)
  4. Mikael Ericsson / Nicky Grist – Toyota Celica Turbo 4WD (ST185), 4:13:00 (+1:38:00)
  5. Markku Alén / Ilkka Kivimäki – Toyota Celica Turbo 4WD (ST185), 17:40 (+3:05:00)
  6. Ian Duncan / David Williamson – Toyota Celica GT-4 (ST165), 6:38:00 (+4:03:00)
  7. Sarbi Rai / Supee Soin – Toyota Celica GT-4 (ST165), 8:29:00 (+5:54:00)
  8. Patrick Njiru / Ian Munro – Subaru Legacy RS, 8:54:00 (+6:19:00)
  9. Per Eklund / Johnny Johansson – Subaru Legacy 4WD Turbo, 9:41:00 (+7:06:00)
  10. Kenjiro Shinozuka / John Meadows – Mitsubishi Galant VR-4, 10:30:00 (+7:55:00)

La Lancia Delta HF Integrale

La Lancia Delta HF Integrale, con il suo motore turbo da 2.0 litri e la trazione integrale, era un esempio di eccellenza ingegneristica. La versione da rally era rafforzata per sopportare le condizioni più estreme, con una sospensione robusta e un sistema di raffreddamento potenziato per affrontare il calore e la polvere del Safari Rally.

La Delta HF Integrale fu progettata per essere maneggevole e potente. La sua trazione integrale permetteva una trazione ottimale su terreni difficili, mentre il motore turbo garantiva potenza e accelerazione nelle situazioni critiche. Queste caratteristiche la resero una scelta ideale per una gara tanto impegnativa quanto il Safari Rally.

Eredità della Delta HF Integrale

La Lancia Delta HF Integrale non è solo una macchina da corsa; è un simbolo di innovazione, perseveranza e successo. Dominando il Campionato Mondiale Rally negli anni ’80 e ’90, la Delta HF Integrale raccolse numerose vittorie che contribuirono a definire un’epoca d’oro per Lancia nel mondo dei rally.

La seconda posizione di Juha Kankkunen al Safari Rally del 1992 non è solo una nota di merito personale, ma anche un testamento delle incredibili capacità della Lancia Delta HF Integrale. La gara mise alla prova le abilità di pilota e navigatore, così come la robustezza e l’ingegnosità della macchina. In un contesto dove solo i più forti sopravvivono, la Delta HF Integrale targata TO 53231S brillò luminosa, aggiungendo un ulteriore capitolo glorioso alla sua già straordinaria storia.