La Seat Panda 45 Gruppo di Carlos Sainz

La Seat Panda 45 Gruppo 2, i rally e Carlos Sainz

Fin dal debutto, la piccola di Casa Fiat è stata impiegata nello sport, soprattutto nei rally, con qualche incursione negli impegnativi raid africani e in gare tout terrain. Anche la Seat produceva la Panda e la impiegava nei rally (Seat Panda 45 Gruppo 2). La guidò anche Carlos Sainz.

La Panda. Non Fiat, ma Seat. La versione spagnola della piccola utilitaria italiana, prodotta dalla Seat, ha avuto una parentesi sportiva anche nei rally (appunto con la Seat Panda 45 Gruppo 2) e ha tenuto a battesimo uno dei più amati e popolari campioni del mondo rally. Un’icona la Panda per il Marchio torinese, un po’ come la 500, ma caratterizzata da una maggiore continuità visto che, il ”Brutto Anatroccolo” del 1980 non ha mai cessato di essere prodotto e i vari restyling l’hanno portato ad essere sempre al passo con i tempi.

Seppure marginale, l’immagine della Panda va vista anche dal punto di vista sportivo, rallistico. Fin dal debutto, la piccola Fiat è stata impiegata nello sport, soprattutto nei rally, con qualche incursione negli impegnativi raid africani e in gare tout terrain. Il due volte campione del mondo rally Carlos Sainz iniziò la carriera rallystica nel 1981 al volante proprio di una Seat Panda 45, tra l’altro numero 17, ma è esattamente lo stesso modello della Panda italiana, dapprima in versione Gruppo 1, successivamente come Gruppo 2.

Sainz, nel 1981, ha vinto il Trofeo Panda e ha sorpreso tutti per la sua abilità al volante. Durante tutta la stagione, il suo copilota è stato Juan José Lacalle, che poi sarebbe diventato il suo manager dal 1984 in poi. Nel 1982, Sainz firma come pilota ufficiale con la Panda 45 Gruppo 2, oggi perfettamente conservata nel Museo Seat Sport, anche se disputa almeno una gara con una Renault 5.

Lo spagnolo è senza dubbio il pilota che ha contribuito maggiormente a creare il mito della Panda nei rally. La versione 4×4 prima serie venne impiegata in più occasioni, con alterni risultati, alla Parigi-Dakar. La nuova 4×4, in una versione allestita ad hoc, l’avevano chiamata PanDakar, ha provato a prendere parte alla Dakar 2007 con due piloti ben conosciuti agli appassionati: Miki Biasion e Bruno Saby.

Dal 2005, e per le quattro stagioni successive, la Panda in versione Kit e 100 HP è stata utilizzata nelle gare del Campionato Italiano Rally nell’omonimo Trofeo organizzato direttamente dalla filiale sportiva del Gruppo Fiat. E non si contano le decine di partecipazioni di equipaggi e piloti privati al volante di Panda 45, prima, e nuova Panda Kit, poi, nei rally, nelle cronoscalate, negli slalom e nei formula challenge di tutta Italia fino al 2010 circa.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *