Kimera EVO37

Kimera fa rinascere il mito della Lancia Rally con la EVO37

Una vettura inedita ma più fedele possibile allo stile e alla meccanica della 037. Così anche il motore, il 4 cilindri 2 litri, che però sarà turbo e non con il compressore volumetrico. Il tutto modernizzato, però, secondo gli standard di contemporanei. Essendo un piccola azienda, Kimera, la produzione della EVO37 sarà limitata a soli 37 esemplari, a un prezzo per pochi, dato che ogni modello dovrebbe costare intorno al mezzo milione di euro. In seguito, però, Kimera dovrebbe produrre anche 10 esemplari dotati di trazione integrale.

Un’azienda cuneese, Kimera, si è data come obbiettivo quello di far rinascere il mito della Lancia Rally: EVO37 si chiama la vettura, che vuole essere l’evoluzione contemporanea della Lancia Rally 037. Ovviamente, in serie limitata. Un gioiellino per appassionati collezionisti, da presentare al grande pubblico e alla critica il 22 maggio 2021. Solo allora si conoscerà la EVO37.

Una vettura inedita che cerca di essere il più possibile fedele allo stile e alla meccanica della 037 originale. Simile sarà anche il motore, un 4 cilindri 2 litri turbo (l’originale era un compressore volumetrico), modernizzato però secondo gli standard di oggi grazie anche all’aiuto dell’ingegner Claudio Lombardi, direttore tecnico della Lancia ai tempi d’oro del Marchio nel mondo dei rally. La EVO37 erogherà una potenza di 550 CV, abbinata a un cambio manuale o sequenziale (a discrezione del cliente). Il peso della vettura si attesterà a 950 kg.

Ma cos’è Kimera Automobili? Kimera è una Casa specializzata nel restauro di auto italiane d’epoca protagoniste nei rally, e la nuova EVO37 è un omaggio all’ultima due ruote motrici ad aver vinto il mondiale, nel 1983. Il suo fondatore è Luca Betti, noto e apprezzato rallysta piemontese. Essendo un piccola azienda, Kimera, la produzione della EVO37 sarà limitata a soli 37 esemplari, a un prezzo per pochi, dato che ogni modello dovrebbe costare intorno al mezzo milione di euro. In seguito, però, Kimera dovrebbe produrre altri 10 esemplari dotati di trazione integrale.

Kimera EVO37
Kimera EVO37

Presentazione della Kimera EVO37

“La suggestione e l’impatto emotivo di un’ispirazione e delle origini radicate nel passato. Un’icona dell’automobilismo sportivo mondiale che ritrova le sua inconfondibile natura e forma, nobilitate dal massimo sviluppo prestazionale possibile, come se la vettura dell’epoca fosse concepita oggi. Si proietta nel futuro un’idea vincente del passato. Gli stessi uomini che l’hanno resa leggendaria trasmettono, grazie a questa vettura, il loro sapere e filosofia a chi, attraverso la ricerca e lo sviluppo tecnologico, raccoglie il testimone per rappresentare l’eccellenza di una regione che è stata regina nello stile, nella tecnica e nello sport dell’automobile”. Così viene presentata la Kimera EVO37.

“Il risultato è una vettura senza compromessi, consapevole della sua essenza e della sua indole, realizzata con metodologie estreme e con quanto di meglio viene offerto dalla moderna tecnologia in campo motoristico. Un’automobile che unisce lo stile, il sapore ed il fascino di una leggendaria macchina da corsa degli anni ’80, con le caratteristiche di una vettura moderna in termini di avanguardia tecnica, prestazioni e piacere di guida”.

“È l’auto che i più grandi campioni dei rally hanno amato più di tutte e che, in questa ri-edizione solamente pochissimi privilegiati, appassionati, collezionisti di tutto il mondo potranno guidare. È il frutto di un rispetto profondo ed un amore viscerale per qualcosa che non c’è più e che si ricorda con piacere, affetto e nostalgia. Qualcosa che ci piacerebbe tanto rivedere e ritrovare, di nuovo, oggi. È una bella storia, tutta italiana. È un sogno, una Kimera che diventa realtà”. Fin qui la presentazione di questa vettura ancora non nata e neppure presentata, ma che inevitabilmente si è attirata l’attenzione di mezza Europa addosso.