La copertina del libro dedicato al Rally della Valle d'Aosta

Il Rally Valle d’Aosta visto da Enrico Formento Dojot

Volume dedicato al Rally della Valle d’Aosta, una presenza importante nell’albo delle manifestazioni sportive valdostane.

Il Rally Valle d’Aosta visto da Enrico Formento Dojot è un libro che presenta le gare, le vetture e i loro protagonisti nel periodo 1971-2007, attraverso classifiche e un’ampia documentazione fotografica. Chiude l’opera l’albo d’oro che riporta la classifica generale e la classifica equipaggi valdostani.

All’interno quasi duecento foto dei campioni che hanno fatto la storia del rally valdostano. Qualcuno diceva sul Valle d’Aosta: “Oltre quarant’anni di grande sport che potrebbe entrare in un libro anzi, non soltanto in uno, per quante storie di vita e di automobilismo quindi di passione ha saputo scrivere”. Ecco, Enrico Formento Dojot è riuscito a farci stare tutto in un appassionante libro, scritto in italiano e in francese.

L’ultimo anno di svolgimento di questa fantastica gara, che condizionò pesantemente l’esito del leggendario Campionato Italiano Rally 1986, è stato il 2011. Ad affermarlo fu Ettore Vierin, proprio lui, l’uomo che prese per mano il Rally Valle d’Aosta nel 1988 e lo guidò sino al 2002 per poi lasciarlo a Giorgio Caputo e ritornarne al timone della gara nel 2011, ultimo anno di svolgimento. “Il Valle d’Aosta è un capitolo chiuso”, disse con un filo di voce commosso.

Mancavano i soldi per organizzare una delle gare che hanno fatto la storia del rallysmo italiano, ma che costa 150 mila euro all’anno. Un rally che era diventato la gara test del team ufficiale Lancia per testare il set up del Rally di Monte-Carlo. Che vide vincere i più grandi: Sandro Munari e Attilio Bettega su tutti. Che vide il futuro due volte campione del mondo Miki Biasion finire solo terzo nel 1983. La federazione italiana, l’AciSport, aveva deciso di aiutare altre gare come Targa Florio e Sanremo, ma non il Valle d’Aosta. Che così finì il suo percorso sportivo.

Remo Celesia fu il primo valdostano a vincere il Valle d’Aosta. Era il 1985 e la Lancia Rally 037 che divideva proprio con Ettore Vierin fu più veloce di tutti. Celesia rivinse anche l’edizione del 1988, in coppia con Frassy sulla Lancia Delta. Nell’occasione disse: “È un problema italiano: troppe restrizioni regolamentari e pochi soldi. Ecco il Bignami dei rally moderni in Italia. Ma così facendo si uccidono le gare su strada. In Francia puoi correre con tutte la macchine, anche con una vettura di bottega da 1000 euro. In Italia vogliono solo i macchinoni. E così si chiude un’epoca. Quale edizione mi porto nel cuore? Quella del 1971, la prima in assoluto, dove mi divertii moltissimo e quella del 1985 quando vinsi con Ettore”.

la scheda

IL RALLY VALLE D’AOSTA 1971-2007

Autore: Enrico Formento Dojot

Copertina: rigida

Pagine: 206

Immagini: 190 foto a colori e in bianco e nero

Formato: 24,5 x 30,2 centimetri

Editore: Musumeci Editore

Prezzo: 45 euro

ISBN: 978-8-8703282-6-4

Guarda il video