Mikko Hirvonen

Hirvonen al Memorial Bettega 2009, Rossi a bocca asciutta

Il Memorial Bettega è andato a Mikko Hirvonen, al volante della Ford Focus WRC. Il 29enne finlandese di Jyvaskyla, quest’anno vicecampione del mondo, ha “piegato” nella finalissima il giovane francese Sèbastien Ogier, che guidava la Citroën C4 WRC. Hirvonen ha messo a segno tre centri su quattro manche disputate ed ha così avuto ragione del suo diretto rivale che aveva ottenuto un momentaneo pareggio facendo segnare il miglior tempo nel secondo incontro.

Troppo forti gli specialisti del rally: alcuni degli assi del Mondiale non hanno permesso a Valentino Rossi di proseguire la sua avventura nel Memorial Bettega, epilogo di lusso del Motorshow 2009 di Bologna. Il campione del mondo di motociclismo, al volante della Ford Focus WRC, ha ricevuto ovazioni dal pubblico ma è stato battuto nella prima gara della seconda giornata e ha preparato così in anticipo le valigie per le vacanze. “La pista era veramente insidiosa – ha detto Rossi al termine della manche – ho provato a prendere il feeling con la macchina, ma ho avuto troppi problemi e non ho avuto più la sensibilità giusta. Per me comunque va bene così, mi sono potuto confrontare con i più grandi piloti di rally ed è giusto che siano loro a vincere”.

Il Memorial Bettega è andato a Mikko Hirvonen, al volante della Ford Focus WRC. Il 29enne finlandese di Jyvaskyla, quest’anno vicecampione del mondo, ha “piegato” nella finalissima il giovane francese Sèbastien Ogier, che guidava la Citroën C4 WRC. Hirvonen ha messo a segno tre centri su quattro manche disputate ed ha così avuto ragione del suo diretto rivale che aveva ottenuto un momentaneo pareggio facendo segnare il miglior tempo nel secondo incontro.

La sfida per il terzo posto è stata decisa dal miglior tempo ottenuto con la Citroën Xsara WRC da Petter Solberg, vero showman della MotorSport Arena con le sue piroette a fine gara. “Non ho vinto – ha dichiarato il fuoriclasse norvegese che ha infiammato gli spalti – ma il mio spettacolo è stato il più bello di tutti”. Alle sue spalle l’altro finlandese Marcus Gronholm, al volante della Subaru Impreza, battuta in semifinale proprio dalla Ford di Hirvonen.

Rispetto alle soddisfazioni ottenute anche nel 2009 in MotoGp, Rossi incassa i primi stop alla sua marcia trionfale. “Ho avuto sfortuna – spiega Valentino – con la Ferrari a Vallelunga, dove la macchina aveva preso fuoco, e a Monza per un altro piccolo inconveniente. Si tratta certamente di episodi che compensano la bella stagione in Motogp”. Le vacanze, quindi, iniziano prima per Valentino. “Sì – dice Rossi – ora basta guidare, mi devo concentrare per la prossima stagione di MotoGp. Comunque questa non sarà la mia ultima uscita con i rally, ci riproverò l’anno prossimo”.

Pianeta Rally: libri, riviste moda, giochi, modellismo