Pubblicati da Andrea Celeste

Cos’è e come funziona la valvola wastegate?

La valvola è posizionata nel collettore di scarico (lato turbina) e la sua apertura è determinata dalla pressione di sovralimentazione sul lato compressore. L’azionamento della valvola di wastegate, volto ad evitare che il sistema di sovralimentazione venga sollecitato eccessivamente, mantiene la velocità di rotazione della turbina entro certi limiti, limitando in questo modo anche la […]

Tutti i progetti Gruppo B e Gruppo S attivi nel 1986

Quanti e quali erano i Costruttori che nel 1986 avevano realizzato o stavano sviluppando un progetto Gruppo B o Gruppo S? La domanda è fondamentale, guardando l’attuale deriva del rallismo, per capire quali conseguenze ebbe l’improvviso cambio regolamentare. Bene, cominciamo da un dato secco: i Costruttori coinvolti tra Gruppo B e Gruppo S erano 11. […]

Rally del Portogallo 1986: la gara che cambiò il WRC

Joaquim Santos nella sua fiammante Ford RS200, l’improvvisata barriera a bordo strada è chiamata a svolgere il proprio compito, quello di arrestare la corsa rabbiosa di un’auto fuori controllo. Come si sia arrivati a ritrovarci con la RS200 bianco-rossa del portoghese impazzita senza la benché minima traccia di aderenza poco prima di una curva a […]

Rally Acropoli 1986: il pasticcio di Citroen

Dopo aver fatto finta di niente al Portogallo (il motore non girava a dovere) al Safari (”avevamo sottostimato le difficoltà di quella prova” riconoscerà Guy Verrier) poi la Corsica (”la nostra vettura è troppo ingombrante per le strade dell’Isola della Bellezza”) la squadra corse di Trappes aveva puntato tutto sull’Acropoli. Che cos’è successo quindi? In […]

100 anni di Storie di Rally 3: 62 fantastici aneddoti

Un totale di 62 uniche storie raccontate in 238 pagine a firma di Marco Cariati, direttore responsabile di Storie di Rally e di RS rallyslalom…e oltre. Dalla scintilla che scocca tra Fiat e i rally nella seconda metà del Novecento, al DNA rallistico di Toyota, passando per Sandro Munari, la Stratos Prototipo II, Lele Pinto, […]

Mikko Hirvonen copilota del figlio al debutto nei rally

Mikko Hirvonen è meno rilassato del figlio, persino un po’ teso. Lui ora guida la safety note car nelle gare WRC su asfalto per il leader della serie Kalle Rovanperä, ma la pressione deriva dall’adempimento dei suoi doveri di copilota. Infatti, Roope Hirvonen, figlio del quattro volte vicecampione del mondo rally Mikko, è pronto a […]

Italtecnica: tutta l’esperienza di Mario Cavagnero

Italtecnica ha iniziato la propria attività nel mondo delle competizioni legando il proprio nome a quello di Peugeot Sport e collaborando direttamente con la casa Madre. Il sodalizio, durato più di 15 anni, ha portato grandi successi che ci hanno sempre posizionato ai vertici della categoria. Ricordando solo alcuni dei più importanti piazzamenti: vittoria nel […]

Triflux: il motore Lancia-Abarth troppo potente

La testata è a 4 valvole per cilindro, la distribuzione è affidata a due alberi a camme senza i controrotanti. Diversamente dalla consueta impostazione utilizzata nei motori, le valvole non sono accoppiate per aspirazione e scarico bensì ”incrociate”, cioè aspirazione-scarico e scarico-aspirazione. In questo modo non esiste un lato caldo e un lato freddo del […]

Il Gruppo Bertone: dallo Stile alla Carrozzeria

Dopo la morte di Nuccio Bertone, la società affrontò alcuni problemi economici e organizzativi, attraversando uno dei momenti peggiori dopo l’annullamento del contratto produttivo con la FIAT, che non acconsentì alla Bertone di produrre l’Alfa Romeo GT, preferendo il proprio stabilimento di Pomigliano d’Arco. La crisi aziendale creò anche tensioni all’interno della famiglia Bertone, al […]

Nuccio Bertone: la genialità nell’umiltà

Sotto la sua supervisione sono nati prototipi strabilianti come le Alfa Romeo B.A.T., la 2000 Sportiva, la Carabo, la Chevrolet Corvair Testudo, la Citroen GS Camargue, la Lamborghini Marzal, la Bravo, la Lancia Stratos Zero, la Sibilo, o la Jaguar Piraña mentre dalla sua catena di montaggio sono uscite auto come l’Alfa Romeo Giulietta Sprint […]

Meteco Corse vinceva ovunque, su ogni fondo

I primi risultati significativi alla Meteco arrivano nel 1983. Il terreno di battaglia era limitato a gare Piemontesi, teatro comunque di grandi sfide con altre agguerrite scuderie come la Chieri Corse o la Tre Laghi. Ed è proprio un pilota Meteco Corse ad aprire la stagione 1983 di Coppa Italia Prima Zona con un successo. […]

Il Volumex e gli altri compressori volumetrici

Il compressore volumetrico è collegato all’albero motore tramite una cinghia (è noto quindi il rapporto di trasmissione e quindi la velocità di rotazione del compressore), e forza l’immissione del quantitativo d’aria predeterminato all’interno del collettore d’aspirazione. La sovralimentazione si realizza tramite il differenziale del volume d’aria processata dal compressore rispetto alla cilindrata del motore. La […]

Nozioni di turbocompressore o turboaspirato

Il turbocompressore è costituito dall’accoppiamento tra una turbina centripeta (il lato ”caldo” o lato di scarico del turbo-compressore, dove vengono ricevuti i gas di scarico ad alta temperatura) e un compressore centrifugo (il lato ”freddo” o lato di aspirazione, nel quale viene risucchiata l’aria da comprimere). Costituisce il metodo più diffuso per la sovralimentazione dei […]

Vincenzo Lancia: pilota, ingegnere e costruttore

Vincenzo Lancia non fu solo un meccanico, ma anche un collaudatore e contemporaneamente un pilota. Si dilettò, infatti, anche nelle prime corse automobilistiche del secolo, divenendo anche il primo automobilista a vincere con una vettura Fiat nella gara Torino-Sassi del 1902. La sua carriera automobilistica proseguirà, sempre su vetture Fiat, fino al 1908, ovvero per […]

Luca De Meo: voleva portare Abarth nel WRC, ci portò VW

Luca De Meo nasce a Milano il 13 giugno 1967. Ha ottenuto una laurea in economia aziendale presso l’Università commerciale Luigi Bocconi di Milano. L’etica degli affari era l’argomento centrale della sua tesi di laurea, tra le prime su tale tema in Italia. Ha iniziato la sua carriera professionale in Renault, per poi passare a […]

Daniele Audetto: dai rally il più grande dirigente italiano

Daniele Audetto è stato direttore sportivo della Ferrari nel 1976 e 1977, per poi essere promosso a capo delle attività sportive della Fiat. Successivamente ha seguito lo sponsor Ragno nel suo ingresso in F.1, finanziava la Arrows, passando poi alla Lamborghini nella metà degli anni Ottanta seguendo il programma F.1 fino al 1993. Per qualche […]

Claudio Lombardi: ingegnere padre della Lancia Delta S4

Dal 1975 al 1990 è direttore tecnico motori in Lancia, sempre parte del gruppo Fiat. Grazie alle sue qualità riesce a mettersi in luce, al punto tale da venire inserito nel reparto corse della casa torinese, dove va a occuparsi della progettazione delle vetture che correvano il Mondiale Rally. Tra le altre cose, è grazie […]

Sergio Limone: appuntamento col successo

Perito meccanico, si laurea in ingegneria al Politecnico di Torino con una tesi su una vettura Formula Monza, macchina mai terminata della relativa carrozzeria; nel 1972 approda in Abarth, marchio appena entrato nell’orbita del Gruppo Fiat, lavorando fino al 1975 sui motori e applicazioni relative a vetture di Gruppo 2, Gruppo 4 e Gruppo 5. […]