La Delta S4 di Henri Toivonen che va all'asta nella foto di Motorsport ImageLa Delta S4 di Henri Toivonen che va all'asta nella foto di Motorsport Image

All’asta la S4 numero 202 di Henri Toivonen e Markku Alen

Il numero di telaio del modello battuto all’asta a fine ottobre è il 202, proprio quello con cui il pilota finlandese vinse assieme al suo navigatore Neil Wilson. L’anno dopo, la stessa Lancia Delta S4 venne usata da Henri Toivonen e da Markku Alen come vettura da ricognizione in diverse prove del Campionato del Mondo Rally.

Il 24 ottobre a Londra, la casa di aste inglese RM Sotheby’s ha battuto al migliore offerente, per la cifra di 764.000 euro e bruscolini, un esemplare della Lancia Delta S4 originale. Avete capito bene: è andata all’asta la S4 numero 202 di Henri Toivonen e Markku Alen. Si tratta di uno dei soli due modelli che Lancia riuscì a completare in tempo per partecipare all’ultima gara del Mondiale Rally nel 1985. Questa vettura sostituì la Lancia 037 e riuscì a vincere con alla guida Henri Toivonen.

Il numero di telaio del modello battuto all’asta a fine ottobre è il 202, proprio quello con cui il pilota finlandese vinse assieme al suo navigatore Neil Wilson. L’anno dopo, la stessa Lancia Delta S4 venne usata da Henri Toivonen e da Markku Alen come vettura da ricognizione in diverse prove del Campionato del Mondo Rally.

La Lancia Delta S4 numero 202, nella sua ormai lunga storia, fu acquistata da diversi collezionisti nel corso degli anni, in varie parti del mondo. Passò, anzi ripassò anche da Torino. Questo esemplare ha preso parte anche al Rallylegend a San Marino e al Group B Rallylegend in Austria. È stata anche guidata da Harry Toivonen, fratello minore di Henri, durante uno show organizzato in occasione del Rally di Finlandia del 2016 in ricordo del fratello scomparso 30 anni prima.

La S4 utilizzava anche un ingegnoso sistema di “twin chargin”, in base al quale un compressore funzionava in sequenza con un turbocompressore per ridurre il turbo lag e migliorare la guidabilità, mentre la potenza del prodigiosamente potente motore da 550 CV veniva trasmessa sulla strada tramite un sofisticato motore e altrettanto sofisticata di trazione integrale.

Furono costruite circa 28 Delta S4 Gruppo B, in maggioranza usate dalla Squadra Lancia Martini della Casa e le altre dal team semi ufficiale Jolly Club e dall’altro team satellite Grifone. Inoltre, sono state costruite 200 versioni stradali per ottenere l’omologazione necessaria a correre in Gruppo B.

Particolare della S4 Toivonen con telaio 202, foto Motorsport Image
Particolare della S4 Toivonen con telaio 202, foto Motorsport Image

Furono completate in tempo per il RAC Rally del 1985

Sia questa vettura – telaio numero 202 – sia la sorella, telaio numero 207, furono completate in tempo per il RAC Rally del 1985, a cui parteciparono con i colori Martini Racing ed erano guidate da Henri Toivonen con Neil Wilson e da Markku Alen con Ilkka Kivimaki. Fin dall’inizio era chiaro che Lancia aveva centrato la formula: Alen ha dominato la prima metà del rally, prima che Toivonen reagisse e vincesse per poco meno di un minuto.

Il fatto che in quell’occasione le due Lancia abbiano ottenuto successi su 41 delle 63 prove speciali del Rally RAC sottolinea il ritmo della vettura. Forse ciò che è stato più significativo della dimostrazione di forza della S4 è che ha vinto l’evento inaugurale, che era il più difficile del Campionato del Mondo Rally. Nessun’altra vettura che ha partecipato al Mondiale Rally nel Gruppo B può rivendicare un simile risultato.

Restaurata alle sue specifiche originali, conserva numerose caratteristiche d’epoca, come i sedili Sparco originali con rivestimento in Kevlar (ancora ricamato con i nomi del suo illustre guidatore e copilota) e Halda Rally Computer. Il telaio 202 rimane un esempio meravigliosamente originale e suggestivo di questo titano del Gruppo B.

È importante sottolineare che la documentazione di certificazione Abarth Classic allegata afferma che è stata sostituita solo la parte anteriore sinistra del telaio, il che non ha influito sulla rigidità torsionale della vettura. Con cinque vittorie su dodici rally in quella fatidica stagione 1986, la Lancia Delta S4 rimane forse l’ultimo proiettile del Gruppo B.