Alberto Bigo, Rally Team 971 1980

Alberto Bigo beffa i big al Rally Giro delle Valli Canavesane

Una vittoria che, da un canto, conferma le doti del già campione italiano di Gruppo 1 per il 1980 nei Rally Nazionali Prima Serie, dall’altro ha un poco il sapore di beffa per avversari al volante di Lancia Stratos, Fiat 131 Abarth, Porsche. La gara di Bigo è stata letteralmente un monologo: nella prima delle dodici prove speciali in programma Erba, con una Porsche, ha fatto meglio di tutti.

Metà novembre della stagione 1980. Alberto Bigo ed il suo navigatore Angelo Murieri, con una Opel Kadett GT/E di Gruppo 1 di Conrero (nella foto Don/PhotoRally al Rally Team 971, praticamente un’auto di serie) e per i coloro della scuderia torinese Magazzini dell’Auto, hanno vinto il Rally Giro delle Valli Canavesane. E’ stata una sorpresa per tutti, in particolare per chi, su vetture più competitive, aveva sulla carta maggiori chances.

Una vittoria che, da un canto, conferma le doti del già campione italiano di Gruppo 1 per il 1980 nei Rally Nazionali Prima Serie, dall’altro ha un poco il sapore di beffa per avversari al volante di Lancia Stratos, Fiat 131 Abarth, Porsche. La gara di Bigo è stata letteralmente un monologo: nella prima delle dodici prove speciali in programma Erba, con una Porsche, ha fatto meglio di tutti.

Ma nella prova speciale successiva Bigo ha spiccato un magnifico tempo. Il pilota torinese ha poi aumentato progressivamente il suo vantaggio mantenendolo fino al termine. Nulla hanno potuto Livio Lorenzelli (la cui 131 Abarth ha sofferto all’inizio di noie alle candele), secondo assoluto, e neppure il duo Ceria-Bertone terzo con una Stratos.

La gara si è sviluppata su stradine strette, rese in alcuni punti insidiose dal fondo umido cosparso di foglie. Non per nulla la maggior parte dei ritiri (96 arrivati su 141 partiti) è stata provocata da avventure per prati.

Pianeta Rally: libri, riviste moda, giochi, modellismo